Proposte turistiche

SETTEMBRE IN AGRITURISMO

SETTEMBRE IN AGRITURISMO

Tre giorni da sogno circondati dalle meravigliose colline romagnole, in una suggestiva dimora storica risalente al Settecento. In quest’agriturismo biologico di grande fascino, ci si prende il tempo per rilassarsi, assaporire i prodotti dell’azienda agricola coltivati nei 400 ettari di terreno e scoprire durante un’escursione l’indimenticabile Acquacheta, famosa cascata citata dal Poeta nella Divina Commedia.

3 giorni – 2 notti. Per un minimo di 2 persone.
Mese di settembre

Mercoledì

Mercoledì

ARRIVO IN AGRITURISMO

Check-in nel pomeriggio.

L’agriturismo è un complesso settecentesco con bellissime camere; un ristorante che utilizza le carni dei propri allevamenti e i prodotti biologici dei campi per preparare menù e colazioni per ogni ospite… ed infine l’azienda agricola con il suo laboratorio, trasforma la materia prima coltivata nei 400 ettari di terreno in cibi bio straordinariamente buoni: composte e chutney, mieli, olio, farina e pasta, salumi tradizionali e vino…

CENA

Menù degustazione Lascia Fare a noi 4 portate così composta: Antipasto, Primo, Secondo e Dolce accompagnata da 3 vini in abbinamento dalla Cantina e incluso coperto, acqua e caffè.

Giovedì

Giovedì

ESCURSIONE A PIEDI CONSIGLIATA ALL’ACQUACHETA

In prima mattinata, si parte con mezzi propri per raggiungere il punto di partenza di un’escursione a piedi all’Acquacheta, la famosa cascata citata da Dante nella Divina Commedia. La cascata è raggiungibile con una passeggiata di un’ora e mezza / due ore dal paese di San Benedetto in Alpe. Il cammino dantesco si snoda lungo il torrente Acquacheta e porta alla Cascata che presenta un salto di circa 70 metri, un’attrazione grandiosa e unica. Dante fu esiliato da Firenze nel 1302; sulla via dell’esilio verso Ravenna, trascorse l’inverno 1302-1303 nel paese di San Benedetto in Alpe e nell’Abbazia benedettina che lì sorgeva fin dal IV secolo. In esilio, inizia a scrivere la Divina Commedia e, nella narrazione dell’itinerario attraverso Inferno e Purgatorio, descrive la Cascata nel Canto XVI (94-105).

Pranzo e pomeriggio liberi
Cena libera

Venerdì

Venerdì

Partenza o possibilità di fermarsi in piscina.

 

 

 

 

 

 

OPZIONALI:

  • GIORNATA GIOVEDI

Possibilità di preparare un pic-nic per l’escursione dell’Acquacheta.

Costo a persona: 15,00€

– In pomeriggio: corso di piadina e visita cantina

Corso di piadina romagnola:

Per imparare la vera tradizione romagnola della piadina, prodotto genuino e inimitabile, con tutta la sua ricca e meravigliosa semplicità.

Durata: 1/1,5 ora

Scoperta della cantina di salumi:

Visita della cantina di stagionatura dei salumi per scoprire i segreti della tradizionale arte norcina romagnola.

Costo a persona del corso di piadina e visita della cantina: 25,00€

– In serata, possibilità di cenare con antipasto e piadina preparata durante il corso e con salumi della cantina.

 

  • GIORNATA VENERDI

– Possibilità di prolungare la giornata in piscina e pranzare presso il bar della piscina.

Costo a persona: 15,00€

 

 

LA QUOTA COMPRENDE:

2 pernottamenti infrasettimanali con colazione

1 cena con antipasto, primo, secondo e dolce accompagnata da 3 vini in abbinamento dalla Cantina e incluso coperto, acqua e caffè.

 

LA QUOTA NON COMPRENDE:

1 escursione all’Acquacheta

1 corso di piadina con visita in cantina

1 giornata in piscina

La tassa di soggiorno

Trasporti e trasferimenti

Mance ed eventuali extra a carattere personale

Tutto quanto non espressamente elencato nei servizi

Costo a persona

Costo a persona in camera doppia: 220,00€
Supplemento DUS: 34,00€